Scuola faunistica venatoria veneta - Piazza San Lorenzo - 31048 Rovare' di San Biagio di Callalta, TV - Tel. 360.466786

Ambito Territoriale di Caccia TV8

 

 

 

 

 

Indice

Aperto il campo addestramento cani

Vaccinazione antirabbia (calendario vaccinazioni);

Iscrizione ATC8, 2010/2011;

Notizie generali;

Ripopolamenti;

Catture lepri;

Progetti;

Iniziative;

10 modi per distruggere un'associazione;

Amministrazione

Campo addestramento cani;

Superfici Z. R. C.

La preghiera del cacciatore.

 

Aperto il campo addestramento cani con sparo "Al Bosco", sede in via Santa Caterina che è una laterale di via Bosco a San Biagio di Callalta (TV).

Informazioni e iscrizioni: 3384809730

 

 

Sentenza del Consiglio di Stato n°04956/2009: Respinto il ricorso presentato dall'Az. Faun. Venatoria La Piave contro la Provincia di Treviso nei confronti dell'ATC 8TV. In parole povere si tratta di una vasta area contesa tra una AFV e l'ATC 8TV, a titolo cautelare vi è interdetta la caccia a tutti. Ora questa sentenza dovrebbe mettere fine alla disputa ed il Presidente della Regione dovrebbe intervenire, vista la sentenza, per ripristinare il diritto alla caccia per i soci dell'ATC 8TV. Staremo a vedere con quanta sollecitudine l'atto sarà emesso.

 

 

 

Iscrizioni 2010/11 modulistica

Sono aperte le iscrizioni all'Atc 8TV annata venatoria 2010/2011, la quota d'iscrizione è di 170,00 €, Iban: IT85B0707461810CC0000101967 presso Banca di Credito Cooperativo di Monastier e del Sile, entro il 31 dicembre 2009.

 

In caso di ritardato pagamento, dal 01/01/2010 al 30/01/2010, è dovuta, in aggiunta alla quota associativa, una penale pari al 50% della quota associativa stessa (totale quota Atc8 ritardatari 255 €). Coloro che non effettuano il versamento, con importo corretto, entro tali date, a norma di legge saranno purtroppo esclusi dall'ambito. Ad ogni socio sarà riconosciuto un rimborso spese, per partecipare alle catture, di € 10,00 per ogni cattura programmata.

 

 

Alcuni chiarimenti per le iscrizioni

Il pagamento della quota d'iscrizione deve avvenire entro il 31/12/2009 (L. R. 50/93, art. 22, comma 1).

 

In caso di ritardato pagamento, dal 01/01/2010 al 30/01/2010, è dovuta, in aggiunta alla quota associativa, una penale pari al 50% della quota associativa stessa (totale quota Atc8 ritardatari 255 €). Se il pagamento avviene oltre tale termine, il socio decade. Art. 5, comma 8 lettera b) del Regolamento d'attuazione, allegato "A" della L. R. 1/2007.

 

Chi vuole iscriversi per la prima volta all'ambito, quale primo ambito, deve presentare domanda in bollo compilando il modello apposito (modello 1), indirizzare la domanda  (entro 31/12/09) al Presidente della Provincia di Treviso e versare la quota nei termini indicati sopra. Allegare copia del versamento alla domanda.

 

Le iscrizioni quale secondo ambito, vanno fatte compilando l'apposito modulo (modello 2). La quota d'iscrizione va effettuata dopo avere ricevuto la comunicazione che la richiesta è stata accolta.

 

Le domande di secondo ambito saranno accolte solo se il Comitato Direttivo avrà dato parere favorevole.

 

I permessi d'ospite sono rilasciati dal Comitato Direttivo. Nei casi debitamente comprovati di soci ammalati, lavoratori all'estero, militari in servizio e prime licenze, potrà essere rilasciato un permesso d'ospite.

 

 

Per informazioni: SOS Presidente 3384809730

 

 

Risultati delle catture  Atc 8TV

 

 

Cattura

2006/07

2007/08

2008/09 2009/2010

Nerbon

7

8

6 2

Ossario Fagarè

12

10

9 9

Maserada

20

51

45 41

San Artemio

(Storga)

11

non

effettuata

22 15

Callion

65

100

80 85

Cavriè

41

41

84 77

Foscarine Fagarè

48

50

60 24

Valdrigo

33

28

33 40

Varago

18

liberato

   

San Bartolomeo

20

 

  13

Breda

 non effettuata

non

effettuata

25 16
Barone Onesti nuovo rifugio   19 17
Dalla Provincia: Medio Piave 25 25 22 44
Dalla Provincia: Postumia 25 25 22 NO

Totale lepri catturate:

325 

 338

427 383

 

Ripopolamenti dell'ATC 8TV

Le lepri liberate provengono esclusivamente da catture effettuate nel territorio provinciale e sono state tutte marcate con marca auricolare. Delle lepri marcate e liberate (oltre 400), si conosce, di ognuna, il luogo esatto di liberazione e si potrà, una volta abbattuta durante la stagione venatoria, conoscerne lo spostamento (un terzo di queste lepri sono state rilasciate all'interno delle zone di ripopolamento e cattura dell'ambito). Sono previsti ripopolamenti estivi di fagiani da effettuare entro il mese di luglio, ed anche ripopolamenti invernali a partire dal 1 novembre come previsto dalla Legge.

I dati relativi agli spostamenti delle lepri sono a disposizione di studenti o università per comparazioni o studi statistici (su semplice richiesta).

 

 

S. O. S. soci: 338/4809730

 

Notizie generali sull'ATC n. 8 TV

Il territorio agro-silvo-pastorale in provincia di Treviso è di Ha 217.319, di cui:
Oasi In provincia di Treviso Ha 903
Zone di ripopolamento e cattura Ha 29028
Parchi e riserve naturalistiche Ha 5270
Fondi chiusi Ha 321
Centri privati produzione fauna selvatica Ha 230
Territorio sottoposto a vincolo di divieto di caccia Ha 37636
Percentuale zone sottoposte a vincolo di divieto di caccia 17,32%

L'A.T.C. 8 si estende sui comuni di Maserada sul Piave, Breda di Piave, San Biagio di Callalta, Carbonera e la parte ovest della Città di Treviso. Il territorio è pianeggiante ed interessato da corsi d'acqua a carattere torrentizio, oltre naturalmente che dalla sponda destra del Piave per un tratto di circa 15 Km. Le colture sono principalmente cerealicole e interessate da vigneti. Vi è inoltre la zona incolta ed interessata da bosco planiziale naturale che corre lungo le grave del Piave. Confina a NO con l'A.t.c. 3, a NE con gli A.t.c. 9 e 10, ed a S con l'A.t.c. 13 (con cui condivide il campo di addestramento cani "Al Bosco"). l'A.t.c. 8 in collaborazione con la Provincia di Treviso, da alcuni anni ha iniziato una meticolosa attività di ripopolamento e cattura delle lepri nei rifugi di San Biagio, Breda e Maserada. Tale attività, promossa dal Presidente Cenedese e  portata avanti con entusiasmo da parte dei componenti del direttivo e dei soci dell'A.t.c., ha portato questo ambito all'autosufficienza in materia di ripopolamento di lepri. Da alcuni anni è anche iniziata una fattiva collaborazione tra Vigilanza Venatoria, Presidente e Provincia e questo coordinamento ha prodotto risultati apprezzabili in termini di presenza di selvaggina sul territorio. Altre attività come cene sociali, gare di cani o tiro al piattello, giornate ecologiche, beneficenza, gite, ecc., sono organizzate dai responsabili delle varie sezioni e seguite con calore dai soci dell'ambito.

La zona di protezione speciale ZPS  che ricade nel territorio dell'ambito interessa l'area fluviale del Piave ed in detta zona vi è la limitazione dell'attività venatoria con il cane, fino alle ore 14, dall'apertura e fino a metà ottobre (in detta zona è anche vietato addestrare i cani nel periodo di nidificazione, dal 1° aprile al 1° agosto, nei siti ove prevista l'istituzione dei campi di addestramento cani). Tutta la ZPS è regolarmente contrassegnata da tabelle a norma di legge, collocate da volontari cacciatori.

 

Territorio ATC 8

 

AMBITO: COMUNE

TGT

TU

TASP

TPFS

TEV

RONCADE

27,04

0,47

26,58

8,06

18,51

TREVISO

586,88

427,72

159,16

114,34

44,82

SILEA

159,17

11,73

147,44

32,77

114,66

CARBONERA

1868,15

468,85

1399,30

529,89

89,41

SAN BIAGIO DI C.

4677,38

595,29

4082,08

1765,63

2316,46

MONASTIER

100,15

2,01

98,14

41,1

57,04

VILLORA

14,06

3,04

11,02

6,01

5,00

BREDA DI PIAVE

2569,50

373,09

2196,41

903,76

1292,65

MASERADA SUL  P.

2471,57

334,44

2137,13

950,28

1186,85

SPRESIANO

64,96

1,35

63,61

15,37

48,24

 

12538,87

2217,99

10320,87

4367,24

5963,64

 

Nella tabella sono indicate superfici delle zone di ripopolamento e cattura.

Monti: 448.95.44 ha

Le campagne: 228.17.10 ha

Vallio Meolo 992.65.45 ha

Ossario fagarè: 35.62.04 ha

Nerbon: 33.09.74 ha

Storga: 219.48.81 ha

Barone Onesti: 50 ha

 

 

Progetti

Un grande campo per l'addestramento dei cani da caccia, con sparo, di circa 100 ettari, è stato realizzato di recente e vi è in uso anche una casa colonica come casa di caccia e per riunioni. Il campo sorge a cavallo del confine tra l'A.t.c. 8 ed il 13 è serve ad entrambe gli ambiti.

Il campo esistente purtroppo sarà chiuso ma c'è già in progetto un nuovo campo adiacente al precedente. Appena possibile daremo le informazioni del caso.

Continua il progetto di riqualificazione ambientale della "Boschetta Marinello" nel comune di San Biagio di Callalta, col patrocinio della Provincia di Treviso. Tale sito, che è un ex roccolo, è già stato recuperato per un utilizzo didattico a disposizione delle scolaresche, gratuitamente e con visite guidate.

Altro progetto che è già stato realizzato col patrocinio della Provincia di Treviso è il ripristino del lagheto di Vascon a Carbonera.

 

La Preghiera del Cacciatore


Ti lodiamo, Signore, perché dai vita all'acqua, ai boschi,
ai fiori, agli animali, alle pianure, alle montagne ed al sole che ci illumina,
Ti lodiamo per farci continuamente comprendere la bellezza della Tua creazione,
giungere alle nevi bianche e alle paludi, camminare nelle pianure e salire le colline.

Ti lodiamo, Signore, perché ci concedi di vedere i caprioli ed i camosci sui monti,
l'aquila ed il falco nel cielo ma anche le pernici, i fagiani, le lepri, i beccaccini
e quante altre creature sono nel mondo a Tua gloria.

Perdonaci, Signore se talvolta le sacrifichiamo alla nostra passione
ma la loro esistenza ci fa capire la Tua generosità,
ci dispone al rispetto dei Tuoi beni e alla riflessione.

Sii lodato Signore, per la pace che ci donano le montagne,
le pianure, i boschi e le paludi, e per i pensieri che ci suscitano:
scrutando la natura ed ascoltando la Tua voce
impariamo a ritrovarTi nell'abisso del nostro spirito.

E se un giorno Tu volessi farci restare fra loro
accogli, nella Tua infinita misericordia,
la nostra anima di peccatori a Te sempre vicina.

 

 

 

Iniziative

NB: partecipare alle attività dell'ambito è un dovere morale di tutti i soci.

 

 

Eletto il nuovo direttivo sezione Federcaccia di San Biagio di Callalta:

Presidente: Susigan Anteo;

Vice Presidenti: Pavan Giulio e Scardellato Oscar;

Segretario: Cenedese Alessandro;

Consiglieri: Spessotto Giovanni, Bonetto Franco, Cardin Sisto, Scalambrin Silvano, Zorzetto Giancarlo, Genovese Roberto, Tonella Marco, Lorenzon Maurizio (detto Tedesco), Piovesan Gino.

 

 

10 modi per distruggere la propria associazione.

1) Non frequentare la sede;
2) Frequentarla ma solo per criticare e per creare problemi;
3) Rifiutarsi di assumere incarichi;
4) Offendersi per non essere stati prescelti o per non avere avuto incarichi;
5) Dopo avere ricevuto un incarico non partecipare alle riunioni;
6) Oppure partecipare senza aprire bocca se non dopo la conclusione della seduta per criticare o per dire come sarebbero dovute essere fatte le cose;
7) Non collaborare ad alcuna attività, evitare accuratamente ogni impegno, criticare i volonterosi che si danno da fare;
8) Opporsi ad ogni nuovo programma, ad ogni iniziativa con la scusa che le iniziative gravano inutilmente sul bilancio;
9) Se nessuna iniziativa è stata assunta accusare i dirigenti di scarsa iniziativa;
10) Leggere il giornale sociale e gli avvisi solo occasionalmente e poi lagnarsi di non essere tenuto al corrente sulle novità dell’associazione.

 

Amministrazione

 

 

COMITATO DIRETTIVO ANNO 2007/12
 

Sono stati nominati dal Presidente della Provincia i componenti del nuovo comitato direttivo dell'ambito territoriale di caccia TV 8.:

Cenedese Alessandro: San Biagio di Callalta.  F. I. D.C.
Toffolo Emanuele: Breda di Piave. Enal caccia.
Schiavon Ernesto: Maserada. Cacciatori Veneti.
Marcon Antonio: Carbonera: Coldiretti.
Furlanetto Andrea: S. Biagio di Callalta. Confagricoltura.
Pozzobon Vanni: Maserada. C.I.A.
Da Re Silvio: Carbonera. Ekoclub.
Nave Stefano: Maserada. Terra e vita.
Forlin Luigi: Treviso. Provincia.
Rossi Claudio: S. Biagio di Callalta. Provincia.

Sono stati eletti:

Presidente Cenedese Alessandro;
Vicepresidente Schiavon Ernesto;
Segretario Sponchiado Paolo.

 

 

S. O. S. soci: 338/4809730

 

STATUTO dell'AMBITO (clicca per visualizzare).

 

CAMPO ADDESTRAMENTO CANI "AL BOSCO"

Stiamo lavorando per la prossima apertura prevista entro 15 feb.

 

        REGOLAMENTO CAMPO ADDESTRAMENTO CANI "AL BOSCO"

(clicca per visualizzare il regolamento)

 
 

 

Un pensiero.

Capita di leggere, di tanto in tanto, sui quotidiani che i cacciatori sono confusi con i bracconieri, occorre fare chiarezza, tra un cacciatore ed un bracconiere passa la stessa differenza che passa tra il cliente di una banca ed un rapinatore di banche: tutti e due entrano in banca per prendere i soldi ma con la differenza che uno può, va in banca per prendersi i suoi soldi, l'altro invece è un delinquente. Secondo me, sono complici di un delinquente anche quelli che si siedono a tavola sapendo di mangiare un animale ucciso da un bracconiere, senza se e senza ma.

Ermete.

 

  

ggrisafi@email.it